Il trattamento di una qualsiasi affezione oculare richiede un lavoro si squadra fra il paziente e il medico. L’oculista puo’ prescrivere una terapia più o meno efficace, ma è il paziente che poi deve essere in grado di eseguirla con accuratezza.

Una comunicazione chiara e aperta e alla base di questo rapporto.
Di seguito alcune domande che possono essere chieste al dottore e alcuni consigli per rendere questo lavoro di squadra il più proficuo possibile.

Comprendere la propria malattia e le possibilità terapeutiche.

  • Qual è la diagnosi che mi è stata fatta?
  • Qual è la causa della mia condizione?
  • La mia malattia puo’ essere trattata?
  • Che cosa succederà alla mia vista a causa della malattia?
  • Devo prestare attenzione a qualche sintomo in particolare e informarne eventualmente il medico?
  • Devo in qualche modo cambiare il mio stile di vita?
  • Qual è la terapia per la mia condizione?
  • Quando comincerò la terapia, e quanto durerà?
  • Quali sono i benefici del trattamento, e quante probabilità di successo ci sono?
  • Quali sono i rischi e gli effetti collaterali associati a questa cura?
  • Ci sono cibi, farmaci o attività che è meglio io sospenda durante questo trattamento?
  • Se la terapia prescritta prevede l’assunzione di farmaci, cosa dovrei fare nel caso mi dimenticassi una dose?
  • Ci sono delle terapie alternative a quelle che mi sono state proposte?

Inoltre:

  • Chiedere al dottore come si pronuncia un termine medico non comune;
  • Prendere appunti durante la visita o chiedere a un amico o parente di farlo;
  • Chiedere se del materiale scritto fosse disponibile;
  • Se a casa vengono in mente altre domande, annotarle cosi da poterle chiedere alla prossima visita.

Seguire le Istruzioni del Dottore:

E fondamentale seguire le istruzioni del medico con scrupolosità. Prendere le medicine sempre secondo prescrizione cosi come seguire ogni altra raccomandazione riguardo a dieta, esercizio fisico o viaggi.
Il proprio comportamento svolge un ruolo chiave per il successo del trattamento.

Se si pensa che per qualsiasi ragione seguire le istruzioni di un trattamento sia difficile o non possibile, è bene dirlo subito.
Sia si tratti di un problema economico, sia sociale o di qualsiasi altra natura, il medico puo’ aiutare a trovare una soluzione.

Non fidarsi automaticamente delle informazioni che si trovano su internet o in altre situazioni. Controllare la fonte delle informazioni.
Se c’e’ qualcosa che non convince discuterne con un medico in carne ed ossa.

Dire tutto al proprio Dottore:

Informare il medico di ogni altro problema di cui si è affetti, anche se non riguarda direttamente l’occhio. Questo puo’ aiutare il medico a raccomandare il trattamento più giusto.

Esempi di alcune condizioni che vanno menzionate:

  • Ipertensione arteriosa;
  • Diabete;
  • Ictus;
  • Problemi cardiaci;
  • Asma o problemi respiratori;
  • Assunzione di alcool o stupefacenti;
  • Sieropositività per HIV.

E’ inoltre importante informare il medico circa ogni altro supplemento dietetico, vitamina o farmaco che si assuma.

Se si hanno delle difficoltà nel seguire le prescrizioni non bisogna avere nessun imbarazzo o preoccupazione di “ferire” il dottore dicendoglielo.
Più informazioni lui ha più puo’ aiutare.

Se una medicina o un trattamento sono troppo costosi, il dottore va informato. Ci potrebbero essere delle possibilità valide meno costose.

Se, una volta iniziata una terapia, si notano degli effetti collaterali, è fondamentale informare il dottore. La cura potrebbe dover essere cambiata o modificata per permetterne una migliore tolleranza.