La Visita oculistica normalmente si compone di 4 fasi:

Anamnesi: raccolta di informazioni circa lo stato di salute presente e passato del paziente, con attenzione a patologie eventualmente presenti nella famiglia.

Misurazione della Vista: prima di procedere con l’esame dell’occhio e degli annessi oculari è importante registrate quanto il paziente vede. Tramite il classico tabellone con le lettere si chiede al paziente quale sia il carattere più piccolo che si è in grado di distinguere. Contestualmente si procede a misurare l’eventuale necessità di lenti. Un paziente che veda la lettera piuà piccola della tabella, sia pur con l’ausilio di lenti, ha una vista normale. Un paziente con un problema, potrebbe non vedere le lettere anche con gli occhiali. E’ importante comprendere questa distinzione. Molte persone con un problema di vista, infatti, pensano che con gli occhiali si possa risolvere tutto, o che una malattia oculare sia sinonimo di occhiali. E’ assolutamente falso.
BIsogna immaginare una macchina fotografica con l’obbiettivoe la pellicola. L’obbiettivo della macchina fotografica è come l’occhiale del paziente, posso cambiarlo o modificarlo per mettere a fuoco le immagini che desidero registrare. La pellicola è invece come la vista del paziente. Per chi vede la fotografia prodotta dalla macchina fotografica non è importante con quale obbiettivo essa sia stata presa, purchè sia bella e a fuoco! Se tuttavia la peliicola all’interno della camera fosse danneggiata, per esempio al centro, la fotografia anche verrebbe male nella sua parte centrale, e a nulla servirebbe cambiare l’obbiettivo.

Esame dell’occhio e degli annessi alla Lampada A Fessura: tramite un microscopio particolare l’oculista può esaminare l’occhio valutandone le varie componenti anatomiche tra cui al cornea, il cristallino e la retina.

Esami strumentali: esiste al giorno d’oggi la possibilità di studiare l’occhio e la funzione visiva in maniera inconcepibile, solo fino pochi anni fa. L’OCT, la fluorangiografia, la topografia corneale sono solo alcuni degli esami strumentali con cui è possibile studiare l’occhio e la vista di un paziente.

Conclusioni, Diagnosi e Raccomandazioni Terapeutiche.